Home > Industria 4.0 > La Storia di un successo: Industrial Cloud
Industrial_Cloud_team

La Storia di un successo: Industrial Cloud

la Storia e le radici di Industrial Cloud: la nascita del Futuro.

 

Karim Zaitov

Industrial Cloud è la piattaforma industriale che si è posta un obbiettivo ben preciso: cambiare i classici schemi d’interazione tra le aziende ed eliminare il loro GAP INFORMATIVO.

Il suo scopo, infatti, è quello di creare un sistema d’interscambio diretto tra industrie sconosciute tra loro, impiegando una modalità di ricerca e comunicazione che sia efficiente, veloce, efficace e precisa.

Con la semplice adesione al database di IC, infatti, tutte le aziende del mondo sono identificate attraverso gli stessi parametri: componenti, processi, macchine, prodotti, per l’interazione con nuovi industrial business partner attraverso il primo ed unico motore di ricerca industriale esistente.

Come nasce Industrial Cloud?

L’idea geniale si deve all’ingegnere Karim Zaitov, di origine russa e studente presso il Politecnico di Torino: la sua familiarità con le realtà industriali italiane e russe gli ha permesso, negli anni 2010-2012, di rilevare la problematica del gap informativo nell’intermediazione tra le aziende. Nonostante la validità dei rispettivi sistemi produttivi, infatti, vigeva una difficoltà non indifferente nell’interazione tra attività industriali tra loro sconosciute, soprattutto se appartenenti a Paesi differenti.

Questo significava che, nonostante ci fossero tutti i requisiti e le potenzialità per ottimizzare le vendite e rispondere alla domanda e offerta delle Aziende, per motivi di deficit comunicazionale l’accordo non si concretizzava. Una perdita di tempo, risorse, denaro e possibilità.

Rilevata questa problematica, il dott. Zaitov ha deciso di indagare a fondo le falle del gap informativo, applicando gli studi di ingegneria gestionale alla situazione vigente e arrivando, negli anni 2012-2013, alla realizzazione del primo prototipo di sistema informativo rappresentante i profili aziendali nel web.

IC4L’intuizione del dott. Zaitov era stata immediatamente approvata dal celebre Professor Claudio Demartini, il primo sostenitore di questo Progetto rivoluzionario: in quegli anni egli ricopriva la carica di vice presidente della Facoltà di Ingegneria Gestionale, oggi Direttore del Dipartimento di Automatica e Informatica del Politecnico di Torino.

La validità della soluzione abbozzata ha stimolato l’approfondimento del prototipo in sede di tesi, portando avanti la progettazione e lo studio della casistica, giungendo all’ideazione di un metodo standard di descrizione delle aziende. Per farlo si è analizzata la definizione di azienda stessa: un sistema produttivo composto da molteplici parametri.

Il compito di IC è stato creare un algoritmo che permettesse di estrarre le informazioni essenziali dell’industria, descrivendone specificatamente le potenzialità, le capacità produttive, le macchine, i beni prodotti.

(ecco cosa hanno scritto di IC in quegli anni: www.piemontepress.it/piemontepress/portale/index.php?com=2182)

Una prima versione operativa della piattaforma di IC fu presentata alle aziende piemontesi: un grande successo!

(leggi: http://lanuovaprovincia.it/stories/economia_e_lavoro/23984_industrial_cloud_d_valore_alle_aziende_presentata_la_piattaforma_web_allapi

http://archivio.atnews.it/component/k2/item/5777-grande-interesse-per-industrial-cloud-,-piattaforma-per-le-pmi-dell-api-di-asti.html

http://interplaycom.it/giovani-di-ieri-e-di-oggi/)

Dopo 10 versioni di IC, si è giunti al settembre del 2015, con l’arrivo nel progetto del Direttore Finanziario Diеgо Мontеchiаrо e con la strutturazione di una vera e propria Azienda.

La rilevazione del giornale industriale online Industrialissimo ha portato ad IC un valore aggiunto in termini di comunicazione web a 360°: con questi presupposti IC non solo è divenuto lo Spin-off ufficiale del Politecnico di Torino, ma ha segnato la svolta.

Ricordiamo infine il contributo scientifico-tecnologico del Politecnico di Nizhny Novgorod (Russia), e della Bauman Moscow Tecnical State University (Russia), ma soprattutto l’associazione degli studenti del Politecnico di Torino WEBINGEGNERIA.

Il loro studio, la loro illuminazione e la loro passione è diventata oggi un’incredibile opportunità nel panorama industriale: a Lei la scelta tra il rimanere indifferenti alla novità e cercarsi i clienti o iscriversi ad IC e lasciare che siano i clienti a cercare Lei!

Industrial Cloud: Innovazione Continua.

About Rebecca Genesio

Mi chiamo Rebecca Genesio, ho 29 anni e sono laureata in Comunicazione Multimediale e di Massa all'Università di  Torino. Finora ho maturato diverse esperienze nel mondo della comunicazione, collaborando per una redazione di un quindicinale e con agenzie di ufficio stampa, le quali mi hanno permesso di scrivere su diverse tipologie di argomento, oltre che mettere in pratica la mia grande passione verso la scrittura. Lavorare per Industrialissimo è per me un'occasione davvero ghiotta: il progetto che mi è stato proposto è molto ambizioso e ha fondamenta solide che troveranno  riscontri certamente positivi all'interno del mondo industriale, grazie allo stretto rapporto che Industrialissimo ha con Industrial Cloud, piattaforma indispensabile per tutti coloro che cercano soluzioni di business chiare e rapide. Sono lieta di portare il mio entusiasmo e la mia passione verso la scrittura e la comunicazione all'interno di questo  innovativo e interessante progetto editoriale. Vedrete, sentirete presto parlare di Industrialissimo... l'informazione industriale non sarà più la stessa!

Check Also

monitoraggio-dati-produzione-industriale

Monitoraggio e raccolta dati dei processi produttivi industriali

Monitoraggio, raccolta dati e gestione della produzione L’avanzare dello sviluppo tecnologico e il crescente utilizzo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Show Buttons
Hide Buttons

Powered by moviekillers.com